La vera storia del Carnevale di Venezia

Le origini di questa festa sono molto antiche...

...Già nell’antica Roma veniva dedicato un periodo dell’anno al riposo e al divertimento del popolo, specialmente delle classi più umili, come mezzo per dare sfogo alle frustrazioni dei poveri e scaricare la nobiltà dal peso delle responsabilità.

Durante il carnevale, sfruttando l’anonimato che maschere e costumi garantivano, i poveri si mescolavano ai ricchi, gli uni burlandosi della nobiltà e gli altri venendo a scoprire quali erano le opinioni che i loro sudditi avevano nei loro confronti e quali erano i problemi della città.  

Il primo documento scritto che dichiara il carnevale a Venezia una festa pubblica è datato 1296 e anticamente la celebrazione durava alcuni mesi, da ottobre all’inizio della Quaresima.

Questa festa si svolse tutti gli anni finché nel 1797 Napoleone la proibì temendo che il popolo in maschera potesse cospirare contro di lui e fu ripresa solamente alla fine degli anni Settanta del Novecento. 

Il carnevale oggi

Oggi il carnevale dura circa 15 giorni e comincia con il famoso volo dell’angelo dal campanile di Piazza San Marco. In questo periodo in città si svolgono numerosi spettacoli, sfilate di maschere a Piazza San Marco e balli nei vari palazzi veneziani e come da tradizione si mangiano le tipiche frittelle, a volte ripiene alla crema, e i galani (anche detti “chiacchiere”).

Una festa imperdibile

A parte le maschere storiche della tradizione veneziana come quella di Arlecchino, il carnevale di Venezia si caratterizza per aver conservato l’estetica barocca del XVII secolo fatta di maschere decorate con piume ed eleganti abiti d’epoca. Sebbene il tema del carnevale cambi ogni anno, c’è sempre spazio per l’improvvisazione e la fantasia che fanno di questa festa un’esperienza imperdibile. 

Favorites

Aggiornamento del browser consigliato
Il nostro sito Web ha rilevato che stai utilizzando un browser obsoleto che ti impedirà di accedere ad alcune funzionalità.
Utilizzare i collegamenti seguenti per aggiornare il browser esistente.